Fusione di immobili

FUSIONE DI IMMOBILI

Richiedi Preventivo

La procedura della fusione di immobili, o fusione immobiliare, porta all’unione (mediante il software ministeriale DOCFA) di due o più unità immobiliari contigue, che formeranno quindi una sola particella. La procedura di fusione prevede la richiesta di autorizzazione rilasciata dal Comune, la variazione catastale e la registrazione della eventuale nuove proprietà con atto notarile. I dati di accatastamento (cambierà solo la particella che individua il bene immobile) che determinano il valore fiscale del bene sono i medesimi (a meno che non si effettui anche una modifica di destinazione d’uso) ma può variare il valore commerciale del bene (nelle grandi città il valore al mq è, solitamente, più alto per gli immobili di piccole dimensioni rispetto a quelli più grandi) in virtù dell’aumento di superficie dell’unità immobiliare.

Riceverete una mail con il nostro preventivo dettagliato entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta.

Categoria:

Descrizione

La procedura della fusione di immobili, o fusione immobiliare, porta all’unione (mediante il software ministeriale DOCFA) di due o più unità immobiliari contigue, che formeranno quindi una sola particella. La procedura di fusione prevede la richiesta di autorizzazione rilasciata dal Comune, la variazione catastale e la registrazione della eventuale nuove proprietà con atto notarile. I dati di accatastamento (cambierà solo la particella che individua il bene immobile) che determinano il valore fiscale del bene sono i medesimi (a meno che non si effettui anche una modifica di destinazione d’uso) ma può variare il valore commerciale del bene (nelle grandi città il valore al mq è, solitamente, più alto per gli immobili di piccole dimensioni rispetto a quelli più grandi) in virtù dell’aumento di superficie dell’unità immobiliare.

La pratica catastale di fusione di immobili comprende tutti quei lavori funzionali a completare l’accorpamento delle unità immobiliari, tra questi si possono citare la demolizione di muri o l’apertura di nuove porte. E’ necessario che i beni siano intestatati allo stesso proprietario, in caso contrario occorrerà prima acquistare l’immobile che si vuole fondere al proprio; inoltre l’intervento non deve modificare la destinazione d’uso o comportare un incremento dei parametri urbanistici, passando da una destinazione con minore ad una con maggiore richiesta di infrastrutture (Es. da residenziale a terziario).

Affinché i nostri tecnici possano formulare un preventivo è necessario indicare:

  • i dati catastali dei beni immobili;
  • i dati anagrafici del proprietario del bene.

Riceverete una mail con il nostro preventivo dettagliato entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: